Crea sito

SSD – Nuova Vita al Tuo Computer

Di recente ho sostituito il vecchio disco meccanico (Hard Disk) del mio MacBook Pro con un disco allo stato solido, (o Solid State Drive, per gli amici SSD), sono rimasto veramente colpito dall’evidente aumento di prestazioni della mia macchina, per tanto ho pensato di condividere con voi la mia esperienza, e perché no, aiutarvi nella scelta.

SSD - Solid State Drive

Cos’è un SSD, e che differenza c’è con un Hard Disk classico?

Un SSD o Solid State Disk è unità di archiviazione di massa costruita utilizzando memorie flash NAND (sostanzialmente quelle delle vostre chiavette USB) al posto dei classici piatti rotanti magnetici che costituiscono un Hard Disk classico.

Uno dei più grandi colli di bottiglia, per quanto riguarda le prestazioni dei computer in generale, infatti è sempre stata la conformazione dei dischi fissi, perché?

Perché semplicemente per “scrivere” qualsiasi cosa su un hard disk si fa affidamento a un processo puramente meccanico: i dischi metallici devono ruotare (quindi le prestazioni diventano proporzionali ai giri al minuto, che il disco può fare: da quì i 5400, 7200, e 10000 RPM) inoltre il braccio meccanico, che “pilota” la testina, che fisicamente scrive i bit sul disco deve letteralmente “spostarsi” sul punto adatto e scrivere, questo ovviamente richiede del tempo e considerate che in informatica anche parlando di millisecondi si parla di eternità (considerate, ora sto esagerando, se voleste scrivere 1 KB = 8192 bit su un disco sul quale per scrivere 1 bit aveste un ritardo di 1 millisecondo, ci mettereste 8 secondi, ora in realtà non è così lento perché i dischi moderni, utilizzano sistemi di buffering su cache interne e con una serie di altre tecniche i ritardi sono molto più accettabili).

Bè l’SSD risolve questo problema, come? eliminando completamente la parte meccanica dell’accesso a disco. Le memorie flash che sostituiscono i piatti e la testina meccanica, sono componenti elettronici (“simili” a quelli montati sulle vostre memorie RAM) e quindi estremamente veloci.

Non ci credete? guardare per credere, ecco un confronto delle prestazioni del disco del mio MacBook Pro (sia in lettura che in scrittura) prima e dopo l’ssd:

SSD - Prima e Dopo

Pregi e Difetti

Bè i pregi di questi dischi sono evidenti, le velocità di accesso a disco crescono in maniera smisurata, questo a cosa porta in generale?

  • Tempi di accensione e Spegnimento del PC notevolmente ridotti
  • Apertura e Chiusura delle applicazioni presso che istantanea
  • Reattività del sistema notevolmente migliorata
  • Consumi energetici notevolmente ridotti (gli SSD consumano MOLTO meno degli HDD)
  • Peso ridotto, se non avete mai preso in mano un disco SSD, la sensazione è quella di tenere in mano una scatola vuota 🙂
  • Inoltre non contenendo parti meccaniche, l’SSD è anche un po’ più resistente agli urti (ovvio, non lanciatelo fuori dalla finestra, che si rompe lo stesso 🙂 )

Difetti:

Ovviamente non è tutto oro quello che luccica, per tanto ci sono un paio di cose che dovrete considerare prima di procedere all’acquisto:

  • Il Prezzo al GB delle unità SSD è superiore a quello delle unità classiche, perché? semplicemente perché gli SSD contengono hardware più raffinato di un Disco Meccanico e costa di più costruirlo (si parla, ad oggi, di un intorno di un centinaio di euro (in realtà qualcosa meno) per un unità da 128 GB). In ogni caso i prezzi variano a seconda della qualità del disco scelto.
  • Il secondo è un difetto, non difetto, nel senso che dipende molto dall’uso che fate del disco. Le unità Flash, sono garantite (anche qua dipende dalla qualità e dal produttore), per un certo numero di scritture sul singolo bit, questo cosa significa, che la durata del disco può ridursi notevolmente, per usi estremamente intensivi dell’unità. Questa informazione va presa con le pinze, nel senso che ad esempio (fonte Wikipedia) i produttori oggi dichiarano una vita di un unità allo stato solido pari 140 anni con 50 GB di riscritture al giorno su un unità di 250 GB. Diciamo che per quanto mi riguarda (non so voi), ma 140 anni mi sembrano sufficienti.

Conclusioni e Consigli

In generale, l’upgrade a un disco SSD è un consiglio che mi sento di darvi volentieri, sia che abbiate un vecchio PC (state attenti ovviamente alla compatibilità del vostro sistema con il bus SATA) che abbiate un PC di nuova generazione (sempre che non ve lo abbiano già venduto con un ssd preinstallato). Nel primo caso vedrete il vostro computer resuscitare, a un costo, che comunque è notevolmente inferiore a quello dell’acquisto di una nuova macchina, nel secondo caso invece, semplicemente metterete la sesta marcia al vostro computer!

Un altro consiglio, che mi sento di darvi (per non spendere troppo), è quello di non esagerare con la dimensione dell’ SSD, accontentatevi di un disco con dimensione di 128 o 256 GB per il sistema, e le applicazioni, mentre per lo storage (di foto, video, o enormi librerie musicali) continuate ad affidarvi al vecchio disco meccanico, è più lento, ma più capiente!

Concludendo, voglio proporvi il disco che ho acquistato io (non prendo ancora soldi da nessuno, per cui si tratta di un consiglio veramente spassionato), si tratta di un Samsung SSD della serie 830 da 256 GB, acquistato su Amazon ad un prezzo veramente competitivo, è un disco dal rapporto qualità / prezzo molto alto!

In ogni caso ricordate sempre di documentarvi adeguatamente prima dell’acquisto di un qualsiasi componente del vostro computer, soprattutto riguardo a eventuali problemi di compatibilità.

Ovviamente, non esitate a commentare, se avete dubbi, domande, consigli o suggerimenti, a presto!

One Response to SSD – Nuova Vita al Tuo Computer

  1. antonio novembre 9, 2012 at 8:24 pm #

    bravo 🙂

Lascia un commento

Powered by WordPress. Designed by WooThemes